Una magia in ogni momento nuova, unica.  Un pennarello che fluttua nell’aria e  disegna percorsi incredibili. All’inizio non riconoscibili, come segni casuali e incerti che gli occhi seguono interrogativi alla ricerca di un senso. Poi, in un attimo   qualunque, l’illuminazione: i segni assumono forma e diventano significato.

Ma la magia non s’interrompe. Gli occhi ora stupiti e divertiti continuano a indagare, correndo lungo i fili invisibili che scorrono avanti e indietro, attorno alle piccole carrucole e giù verso il cuore elettronico, per poi tornare su, verso il foglio e il pennarello.
Il tempo del plotter è lento, scandito da piccoli suoni come di stantuffo. E in quella lentezza sta la sua meraviglia. Nella capacità di creare un magnetico stupore e di generare una curiosità che non conosce limiti di età, e che porta gli astanti qualche volta a separarsene solo per poco tempo, per poi tornare a scoprirne il graduale avanzamento, per farsi rapire ancora un po’ da quella delicata e leggera mano invisibile che, instancabile, tratteggia…

GUARDA IL  VIDEO SPOT della DRAWING MACHINE

Salva

Salva

Salva